Il report di sostenibilità rendiconta le performance ambientali, sociali e di governance (ESG) delle aziende: è un documento destinato ad essere sempre più rilevante, in grado di fornire una panoramica dettagliata delle azioni intraprese dalle aziende per affrontare le sfide ambientali e sociali.

In questo articolo analizziamo le tecnologie usate per raccogliere i dati necessari a produrre il report di sostenibilità, risolvendo le principali problematiche legate al processo.

Evoluzione del report di sostenibilità: dalla rendicontazione tradizionale alla digitalizzazione

In passato, i report di sostenibilità si concentravano principalmente su metriche quantitative e qualitative, presentate in documenti stampati o PDF. Tuttavia, con l’avvento delle tecnologie digitali, si è verificata una trasformazione sostanziale.

Oggi i report sono digitalizzati, dinamici e accessibili online. Utilizzano strumenti come dashboard interattive, visualizzazioni dei dati, video e contenuti multimediali per comunicare in modo efficace le performance ESG delle aziende. 

Questa evoluzione non solo migliora la trasparenza e la comunicazione, ma stimola anche l’innovazione e l’adozione di pratiche sempre più sostenibili. I report digitali consentono un monitoraggio più accurato nel tempo, favoriscono la partecipazione degli stakeholder e contribuiscono alla costruzione di una reputazione aziendale basata su responsabilità e trasparenza.

Tuttavia, alla base del processo di raccolta e certificazione delle informazioni si trovano criticità importanti e condivise, che rischiano di esporre le aziende a problemi legali.

Problematiche condivise nella raccolta di dati

La raccolta dei dati per il bilancio di sostenibilità – o bilancio ambientale – presenta diverse sfide, principalmente legate alla complessità e alla diversità delle informazioni richieste. 

La prima difficoltà risiede nella varietà delle fonti di informazione, che possono provenire da processi interni, fornitori esterni, partner e comunità locali, richiedendo un’aggregazione e una standardizzazione complesse. Inoltre, la mancanza di standard globali per la raccolta e la certificazione dei dati ESG rende difficile confrontare le prestazioni tra aziende e settori.

La verifica e la certificazione dei dati rappresentano un’altra sfida significativa. 

Garantire l’accuratezza, l’integrità e la completezza dei dati richiede processi rigorosi di controllo qualità e verifica: queste procedure sono cruciali per garantire la credibilità e l’affidabilità delle informazioni divulgate, influenzando la fiducia degli investitori, dei consumatori e degli altri stakeholder.

In questo scenario, risultano particolarmente importanti le tecnologie utilizzate in questi processi.

Iscriviti alla newsletter Aura Industries

Blockchain nel report di sostenibilità: garanzia di trasparenza e affidabilità

L’introduzione della tecnologia Blockchain nel report di sostenibilità rappresenta un cambio di paradigma. La Blockchain offre un registro distribuito e immutabile che registra in modo sicuro e trasparente tutte le transazioni e le modifiche apportate ai dati: in questo modo si elimina il rischio di alterazioni o manipolazioni non autorizzate, garantendo l’integrità delle informazioni.

Grazie alla Blockchain, le aziende possono dimostrare con certezza l’accuratezza e l’origine dei dati riportati nel bilancio di sostenibilità, aprendo la strada a un monitoraggio continuo e una valutazione accurata delle performance ESG, soprattutto in sinergia con altre tecnologie. 

mano robotica che sostiene un alberello
crediti: freepik

Leggi anche “Blockchain e industria 4.0: applicazioni concrete

IoT, Big Data e Intelligenza Artificiale

Tra le tecnologie che possono trovare utilizzo nella creazione del report di sostenibilità troviamo Internet of Things (IoT), Big Data e Intelligenza Artificiale.

  • L’Internet of Things consente la raccolta automatica e in tempo reale di dati ambientali attraverso sensori e dispositivi connessi, migliorando la precisione e la frequenza delle informazioni raccolte. 
  • Il Big Data offre la capacità di archiviazione e analisi avanzate per gestire grandi volumi di dati eterogenei provenienti da diverse fonti, consentendo una valutazione approfondita delle performance ESG. 
  • L’Intelligenza Artificiale può essere usata per analizzare i dati per identificare pattern, tendenze e correlazioni nascoste, fornendo insights preziosi per decisioni strategiche.

Per ottimizzare l’integrazione di queste tecnologie e della blockchain abbiamo sviluppato Aura Connect: un dispositivo in grado di raccogliere dati provenienti da qualsiasi tipologia di sensore presente su un macchinario (via IoT), con un grado di precisione inedito.

I dati raccolti con Aura Connect non possono essere manipolati e possono essere facilmente usati per la redazione del report di sostenibilità, trasformando quest’ultimo in una vera risorsa per l’azienda. 

Vuoi maggiori informazioni sulle tecnologie disponibili per il report di sostenibilità?

 Siamo a tua disposizione.

Iscriviti alla newsletter Aura Industries